Skip links

Musiche d’attesa Enegan e confronto con altri operatori

Riportiamo di seguito un piccolo resoconto delle musiche d’attesa provate per Enegan, e un piccolo archivio di musiche registrate dai centralini di altri operatori utilizzando l’uscita jack del telefono, in modo da riportare quello che arriva dalla linea telefonica, non alterato dagli altoparlanti dello smartphone. La differenza tra questo ascolto e quello al telefono è costituito soltanto, appunto, dall’altoparlante dello smartphone: vale a dire che le differenze che ascoltiamo in questa pagina tra operatore e operatore, le ritroverà ogni utente col proprio telefono di qualunque marca/modello esso sia, ed è per questo che ascoltarle con un computer è utile, in quanto ci consente di raffrontarle in modo rapido.
Le considerazioni fatte riguardo questo lavoro sono le seguenti:
– l’ascolto dei centralini di questi operatori fornisce come feedback la consapevolezza che la linea telefonica è di per sè un limite grosso per l’audio, in quanto introduce una inevitabile distorsione e “ingrezzimento” del suono. A questo proposito abbiamo anche fatto un esperimento, caricando sul nostro centralino il brano di Mengoni utilizzato da Wind Tre al 159, e il risultato è che suonano piuttosto simili, a riprova del fatto che le macchine utilizzate da Sinergidea non sono da meno rispetto a quelle usate ad esempio da Wind Tre
– le musiche che subiscono meno di altre la distorsione della linea telefonica sono quelle con suoni più ritmici e corti, mentre quelle con note lunghe si deteriorano maggiormente (si ascolti ad esempio la musica di Acea Energia), ed è per questo motivo abbiamo proposto due brani con queste caratteristiche, “Faith” di George Michael e “Englishman in New York” di Sting.
– nel caso di “Time after time” prima di arrivare alla versione riportata qui sotto, sono state fatte circa 30 prove di caricamenti a volume ed equalizzazioni diverse per capire con quali di queste varianti si ottenesse il risultato migliore. Risultato che non è comunque un audio perfetto, sempre per il motivo riportato sopra, cioè la linea telefonica che deteriora l’audio.

– la nostra personale opinione è che utilizzando “Faith” (magari lavorandolo ulteriormente in modo da ridurre al minimo la distorsione) ci si posiziona a un livello piuttosto alto in una ipotetica classifica tra le musiche d’attesa col suono migliore. Sempre da un punto di vista personale, troviamo che il brano in questione in quanto a mood sia un buon compromesso tra freschezza, sobrietà e dinamismo, che immaginiamo siano valori giusti per Enegan. Ci affascina parecchio anche il fatto che il testo dica che “I gotta have faith, baby I know you’re asking me to stay, say please don’t go away, wait for something more”, può essere un modo carino di dire all’utente di avere pazienza.

Enegan

Altri (Voce+Musica)

Altri con solo Voce