fbpx

Anche quest’estate insieme a Ottobit Art Lab e al comune di Montelupo Fiorentino realizziamo Montelupo Fool Park

Dal 1 luglio, per tre settimane tutti i venerdì, sabato e domenica: concerti, dj set, spettacoli, buon cibo e tante occasioni per incontrarsi.

Una proposta semplice ma diversificata di cibo e bevande e una programmazione musicale per scoprire la vivace scena locale, con un occhio a progetti di rilievo nazionale e internazionale.

La manifestazione Fool Park parte 5 anni fa da un’idea di un gruppo di ragazzi del territorio per poi crescere nel formato e nel tempo, nel 2019 si tiene nel giardino della Villa Medicea in occasione della rassegna “Primavera in Villa”.

Con lo scoppio della pandemia, nell’estate del 2020 diventa uno spazio di incontro, musica e socialità, dopo i mesi di chiusura totale. L’anno successivo viene riproposto lo stesso formato, ma in versione meno estesa, fino ad arrivare al 2022.

Questa edizione beneficia anche del finanziamento del bando di Anci e Ministero per le politiche giovanili “Fermenti” e rientra nel più ampio contenitore di attività Youngs4Future.

L’associazione Toscana Concerti promuove un contest rivolto ai giovani musicisti provenienti da tutta la regione, finalizzato a promuovere gli artisti e la musica del territorio.

Il premio per il vincitore del concorso sarà quello di realizzare un singolo al Labella Studio e presentarlo in concerto all’interno della programmazione invernale del locale Ottobit Art Lab, punto di riferimento toscano per la musica indipendente.

Il 2 e 9 luglio a Fool Park si svolgeranno le semifinali e il 15 luglio la finale.

Il programma, curato da Ottobit prevede artisti interessanti della scena italiana sia per quanto riguarda la musica, ma anche la comicità.

Si parte il 1 luglio con una serata live elettronica con PIOVE, artista che si definisce Avantpop e che unisce la sensibilità del Pop con l’aggressività di certa musica d’avanguardia e Whitemary, musicista romana che propone un genere fatto di sintetizzatori analogici e vibes techno.

Domenica 3 luglio sarà invece dedicata alla Stand up Comedy con Velia Lalli e Francesco Fanucchi.

Velia Lalli ha conseguito una Laurea in Ingegneria Elettronica presso l’Università Roma Tre.
Non solo università, ma anche corsi di formazione e seminari. Dapprima il “Nuoro Jazz” di Paolo Fresu e successivamente ha studiato canto e musica jazz presso la Saint Louis College of Music di Roma.
Ha frequentato il corso di improvvisazione e recitazione presso la Palestra dell’Attore di Roma? Inoltre ha studiato scrittura comica e cabaret presso l’Accademia del Comico di Roma.
Nel 2013 ha lavorato in radio nel programma “Ottovolante” trasmesso su Radio 2. – Debutta in televisione nel 2013 entrando nel cast fisso come autrice ed interprete di monologhi nel programma “Aggratis!”.
Il grande successo arriva nel 2014 come protagonista di “Stand-Up Comedy” trasmesso su Comedy Central Sky dove ricopre il ruolo di autrice ed interprete per diverse edizioni.
Ha vinto anche il Premio Fringe Festival? Non solo è arrivata tra le finaliste del Premio Massimo Troisi e del Festival del Cabaret in Rosa di Torino.

Francesco Fanucchi nasce a Lucca in un giorno indefinito. In realtà è il 14 giugno del 1994, ma siccome li porta male, non vuole farlo sapere in giro. E’ lucchese, quindi diffidente come un ligure e irascibile come un toscano. Ha iniziato a fare spettacoli comici live a inizio 2020. Ha all’attivo una fresca partecipazione al programma Stand Up Comedy Italia di Comedy Central. Il video sui social ha riscosso un ampio successo: più di 100k views su YouTube, 7k like su Facebook e 21k su Instagram

L’8 luglio serata live rock con Giacomo Laser e Crema.
Giacomo Laser. Originario di Ivrea, fiorentino di adozione, Giacomo è un artista totale. Pittore, musicista, performer, attore e videomaker, ogni suo concerto è un alternanza apparentemente senza senso di musica elettronica, sonorizzazioni, filastrocche pop e teatro dell’assurdo.
Crema. Band Rock pesarese, composta da membri della storica band “I Camillas” uno dei progetti che ha più influenzato la scena alternativa degli anni ’10. Sono in tre, basso chitarra e batteria, tre voci che cantano un Pop che loro stessi definiscono nervoso e distratto.

Tre i dj set in programma il 10 luglio “DJset Vintage” con apparecchiature e supporti d’epoca a cura di Mirco Roppolo e il 16 luglio con “Love Commando” collettivo di DJ che si alterneranno tutta la notte fra Pop, Reggaeton, EDM, Techno e House e il 17 luglio a chiudere la manifestazione “Spotsunday” a cura di un giovane collettivo di artisti locali

Il 14 luglio si segnala inoltre un fuori programma “APP – Amore, Paura, Pazzia”, spettacolo teatrale ideato e diretto da Fabio Magnani e Alessandra Checcucci – associazione Onstage, con il coinvolgimento di attori, musicisti, artisti, giovani del territorio.